Foreste pietrificate

Foreste pietrificate in Patagonia Argentina

Inicio » Patagonia » Boschi Pietrificati

Al momento, sono molte le foreste pietrificate che sono esponenti di quel processo millenario in tutta la Patagonia: le più note per le loro dimensioni o per la loro vicinanza alle città turistiche sono la Foresta Pietrificata José de Ormachea a Sarmiento, provincia di Chubut, il Monumento Naturale La foresta pietrificata di Jaramillo nel nord della provincia di Santa Cruz e la foresta pietrificata di La Leona a soli 100 km da El Calafate, anche nella provincia di Santa Cruz.

Il primo di loro si trova a 30 chilometri dalla città di Sarmiento (provincia di Chubut). La foresta pietrificata José de Ormachea è una riserva provinciale, che riceve migliaia di visite all’anno.

{ "slotId": "4586656274", "unitType": "responsive", "pubId": "pub-8367890711374043", "resize": "auto" }

Da parte sua, il monumento naturale della foresta pietrificata di Jaramillo si trova a 240 chilometri dalla città di Puerto Deseado, nel nord della provincia di Santa Cruz.

Infine, la Foresta Pietrificata La Leona si trova a soli 100 km da El Calafate, molto comoda per la maggior parte dei turisti che si recano nella città di El Calafate per vedere il ghiacciaio Perito Moreno.

Tutte queste foreste pietrificate contengono resti fossili di alberi, che misurano tra i 10 ei 15 metri, oltre a rami, foglie, frutti e semi. Le foreste pietrificate della Patagonia sono considerate le più importanti del Sud America, poiché hanno i più grandi fossili di arbusti del continente

Come sono state create le foreste pietrificate della Patagonia

Le foreste pietrificate sono emerse in Patagonia 150 milioni di anni fa, come risultato di uno strano fenomeno naturale.

150 milioni di anni fa, in Patagonia si verificò un fenomeno naturale, che determinò l’aspetto delle foreste pietrificate. Molteplici eruzioni vulcaniche, avvenute nel corso dei secoli, hanno ricoperto il bosco di antichi alberi giganti con una coltre di lava e cenere, trasformandoli nel tempo in roccia.

Le foreste pietrificate a Chubut (approccio scientifico del dottor Wilf)

“La Patagonia ospita una straordinaria concentrazione di luride foreste pietrificate”

Dr. Wilf e un team dagli USA Insieme al MEF (Museo Paleontológico Egidio Feruglio) in Argentina hanno studiato per 16 anni le foreste pietrificate e le terre ricche di fossili della Patagonia.

Nel paesaggio della provincia di Chubut, nel sud dell’Argentina, ci sono strani monumenti di pietra alla vita che prosperarono fino a 65 milioni di anni fa . La provincia ospita una strana “foresta pietrificata”, dove la vita è diventata pietra.

In luoghi come questi, le rocce piene di fossili sono esposte sulla superficie, rivelando la storia della vita sul pianeta Terra.

La pietrificazione è quando la materia organica di un animale o di una pianta viene sostituita da minerali e alla fine “si trasforma in pietra” grazie all’assenza di ossigeno. Il processo preserva le forme naturali nei minimi dettagli anatomici in 3D.

“Nella zona della foresta pietrificata a Chubut non c’è quasi nessuna vegetazione moderna, è molto secca e i venti sono estremamente forti. Sono un tipo di corporatura grossa, ea volte il vento mi abbatte”.

A Chubut ci sono dinosauri unici, mammiferi fossili, piante, fiori e frutti di “quasi tutti i tempi geologici”.

Le foreste pietrificate a Chubut (approccio scientifico del dottor Wilf)

“Qui c’erano conifere molto alte e alberi in fiore” che vivevano lungo i fiumi vicino alla costa sud atlantica circa 65 milioni di anni fa “non molto tempo dopo l’estinzione degli ultimi dinosauri” – tutto questo è sparso in tutto il mondo. paesaggio, dice il dottor Wilf.

Ma questi alberi non sono cresciuti qui. Sono stati trasportati dall’acqua quando le rive dei fiumi su cui vivevano si sono erose durante le tempeste, finendo in estuari sabbiosi dove sono state sepolte da strati di sedimenti.

Nel tempo, la silice disciolta ha sostituito i materiali organici negli alberi. E l’aumento della temperatura e della pressione hanno trasformato gli alberi in roccia.

Pertanto, il Parco nazionale della foresta pietrificata di Ormachea non è una “foresta pietrificata” nel vero senso della parola, perché i suoi alberi non sono dove sarebbero cresciuti originariamente, ma qui sono stati trasportati dai fiumi.

Questo straordinario sito è uno dei più importanti della paleobotanica: offre un raro scorcio di tempo subito dopo che i dinosauri furono sterminati nel tardo Cretaceo, dopo aver dominato la Terra per 165 milioni di anni.

Ma ogni foresta pietrificata racconta una storia diversa

La Leona Petrified Forest, la foresta pietrificata di El Calafate

A soli 110 chilometri da El Calafate, la foresta pietrificata conosciuta come La Leona ti invita a immergerti nel passato e trovare resti preistorici sulla superficie della Patagonia a breve distanza dalla città turistica di El Calafate.

Puoi fare l’escursione in 1 giornata intera da El Calafate.

Dovresti alzarti presto a El Calafate e andare al ranch La Leona. Dopo aver percorso 33 chilometri a est sulla Strada provinciale 5, dovrai svoltare a nord sulla Strada nazionale 40 e percorrere altri 67 chilometri.

Arrivati all’hotel La Leona, avrete la sensazione di essere tornati indietro nel tempo. C’è questo immutabile hotel. Sembra lo stesso dal 1916, quando ospitava un bar e un negozio Theodor Baash.

Chiedete informazioni in Hotel per recarvi al Monte Los Hornos dove si trova la Foresta Pietrificata.

Una volta entrati nella foresta vedrete che il paesaggio, simile alla superficie lunare, è il risultato dell’erosione del vento e dell’acqua che negli anni hanno modificato questo suolo. Gli alberi che hanno subito questo fenomeno geologico, insieme ad altri resti fossili, compongono questo imponente sito pietrificato.

La Leona Petrified Forest, la foresta pietrificata di El Calafate

Come abbiamo già discusso alla fine del Medio Giurassico, un’intensa attività vulcanica si è verificata nello stesso momento in cui si stava formando la catena montuosa delle Ande. Ha poi seppellito la Patagonia calda e umida e le sue foreste sotto uno spesso strato di cenere per iniziare a renderlo quello che è oggi.

A differenza di altre foreste pietrificate, questi alberi di La Leona sono stati trascinati da fiumi e ghiacciai, nel luogo in cui si trovano oggi. Protetti dalle pendici delle colline e immersi in un clima estremamente arido, innumerevoli pezzi sono stati conservati nel terreno. Molti di loro sono grandi, alcuni fino a un metro di diametro.

La Foresta Pietrificata La Leona, a soli 110 chilometri da El Calafate, è un invito a viaggiare indietro nel tempo e ad entrare nel tempo in cui l’incantevole Patagonia era molto diversa.

Boschi Pietrificati Jaramillo

In questa foresta pietrificata troverai alcuni esemplari che possono misurare fino a 35 metri di lunghezza, il che li rende i più grandi tronchi pietrificati sulla terra.
La foresta pietrificata di Jaramillo si trova a nord di Santa Cruz, a 256 chilometri da Puerto Deseado.

Il posto è letteralmente una foresta. Anche se i loro tronchi di pietra sparsi nella steppa sembrano provenire da un altro contesto, le loro radici sono nello stesso luogo in cui hanno trascorso la loro vita.
Nello stesso luogo in cui si trova la foresta pietrificata, 150 milioni di anni fa in Patagonia c’era una gigantesca foresta di conifere.

Il sito è impressionante ed è considerato uno dei più importanti siti fossili del paese.

Foresta pietrificata Jaramillo

Perché? … Perché ci sono gli alberi pietrificati più lunghi del mondo: alcuni esemplari raggiungono una lunghezza di 35 metri (escluse le parti interrate, sotto i rami e la chioma) e sono fino a 3 metri di diametro. Fino a quando non furono pietrificati avevano 1.000 anni.

Per preservare questo sito impressionante, nel 1954 la foresta di Jaramillo è stata nominata Monumento Naturale Nazionale.

Originale struttura tagliata dove si possono vedere gli anelli di crescita e le loro gamme di colori.

Originale struttura tagliata dove si possono vedere gli anelli di crescita e le loro gamme di colori.

In questa vasta area di 10.000 ettari non ci sono solo alberi. Nonostante sia un luogo quasi desertico (non più di 200 mm di pioggia all’anno) e molto ventoso, numerose specie di fauna abitano il luogo: si possono vedere guanachi, volpi rosse, puma, maras, lucertole, puzzole, picche, struzzi, nandù, aquile e martinetas tra le altre specie che camminano accanto agli alberi pietrificati.

Da Puerto Deseado puoi prendere la Strada Nazionale 3 in direzione nord e poi collegarti con la Strada Provinciale 49 fino a raggiungere il Parco Petrificado Jaramillo.

Foresta Pietrificata Sarmiento, Foresta José Ormachea

Si trova a 150 km da Comodoro Rivadavia su strada asfaltata, da Comodoro si prende la strada provinciale n ° 26, fino a raggiungere il paese di Sarmiento. Da lì, lungo una strada sterrata, segnalata, raggiungerai la foresta pietrificata José Ormachea.

Foresta Pietrificata Sarmiento, Foresta José Ormachea

L’area coperta dalla foresta è piuttosto estesa e ci sono enormi tronchi, foglie e persino semi sparsi per il terreno. Secondo gli esperti la zona boschiva di questo luogo è molto importante ed è quasi certo che vi siano ancora esemplari di alberi che hanno raggiunto più di 100 metri di altezza.

Pezzi di legno pietrificato

Pezzi di legno pietrificato

Le profonde depressioni circostanti nel terreno conservano ancora vestigia di altre realtà: conchiglie di molluschi, fossili di dinosauri e strane formazioni rocciose, note come pietre rosse, sono alcune di queste.

Foresta pietrificata a Estancia Bahía Bustamante

Uno dei miei posti preferiti, il ranch Bahía Bustamante sul mare a circa 180 KM dalla città di Comodoro Rivadavia ha uno spettacolare ambiente di fauna e uccelli oltre a una piccola foresta pietrificata a circa 30 minuti dall’Estancia.

Foresta pietrificata a Estancia Bahía Bustamante

Per poter visitare il parco è necessario soggiornare nel ranch che dispone di diverse tipologie di alloggio e tariffe per il turismo.

Altre foreste pietrificate poco conosciute in Patagonia

Oltre alle foreste pietrificate precedentemente menzionate, ci sono innumerevoli avamposti fossili in Patagonia sparsi in tutta la Patagonia.
Alcuni sono già stati scoperti e si trovano in campi privati, altri devono ancora essere scoperti.

A parte l’Argentina, i famosi siti della foresta pietrificata includono l’isola greca di Lesbo. E negli Stati Uniti, le foreste pietrificate dell’Arizona e del Wyoming ospitano alcuni dei migliori esempi di pietrificazione.

Qual è il modo migliore per visitare le foreste pietrificate in Patagonia

Non è così facile accedere alle foreste pietrificate in quanto sono in luoghi remoti e solitari. Il più delle volte in mezzo alla steppa e lontano dai centri urbani della Patagonia.

Il modo migliore per raggiungere questi luoghi è con un veicolo a noleggio.

In Patagonline abbiamo preparato un itinerario di viaggio chiamato Route 40 che permette di visitare almeno 2 foreste pietrificate visitando anche altri luoghi di interesse come la Cueva de la Manos, la Fauna della Costa Atlantica in Patagonia e l’arrivo a El Calafate accanto al Ghiacciaio Perito Marrone.

{ "slotId": "5935165452", "unitType": "responsive", "pubId": "pub-8367890711374043", "resize": "auto" }