Carretera Austral

Le migliori informazioni sulla Carretera Austral per pianificare il tuo viaggio

Inicio » Patagonia » Carretera Austral

Perché amo la Carretera Austral

Per me, la Carretera Austral è l’apice del motivo per cui la Patagonia mantiene i suoi viaggiatori in uno stupore indescrivibile. Supera il fascino del Parco Nazionale Torres del Paine nel sud ed è pieno di ghiacciai e laghi incontaminati a sufficienza per dare al ghiacciaio Perito Moreno e al Parco Nazionale Los Glaciares in Argentina una corsa per i loro soldi.

Il Queulat Glacier (Queulat Hanging Glacier) Il Parco Nazionale Queulat vicino a Puyuhuapi lungo la Carretera Austral

{ "slotId": "4586656274", "unitType": "responsive", "pubId": "pub-8367890711374043", "resize": "auto" }

Il cumulo di neve sospeso nel Parco nazionale di Queulat. No, non aveva mai visto niente del genere.

Quello che puoi aspettarti di scoprire qui sono infinite opportunità per il campeggio e il trekking, apprezzare la natura nel suo stato più remoto e intatto e avere la fortuna di vivere il viaggio su strada più incredibile della Patagonia, e forse del Sud America.

Cos’è la Carretera Austral?

Cos'è la Carretera Austral

La Carretera Austral si trova nella Patagonia cilena.

Ci sono 1.240 chilometri di strade tortuose che attraversano la parte settentrionale della Patagonia cilena.

Conosciuta anche come Ruta 7 o “Austral Route”, questa autostrada collega il suo punto più settentrionale, Puerto Montt (nel distretto dei laghi cileni), e il suo punto più meridionale, Villa O’Higgins (nella regione di Aysén).

Comprende un territorio che confina sempre con l’Argentina dalle Ande e confina a ovest con gli stretti canali e fiordi dell’Oceano Pacifico.

Ciò che lo rende così affascinante da visitare è il fatto che la Carretera Austral rimane l’unica autostrada che collega Puerto Montt e le regioni profonde e remote della Patagonia cilena settentrionale.

Questa regione è una delle meno abitate del Cile, con una media di meno di una persona per chilometro quadrato che vive qui.

Lo stato della “Carretera Austral”: la Carretera Austral è ancora in corso d’opera, con ampi tratti di strada ancora non asfaltati.

Mappa della Carretera Austral

Perché è così famoso?

È in parte dovuto alle sue cattive condizioni che la Carretera Austral ha raggiunto uno status così elevato nell’immaginazione dei viaggiatori.

Non asfaltate, con buche e pozzi nelle aree più complesse: tutte qualità che hanno contribuito a rendere la Carretera Austral una delle mete più remote – e quindi più seducenti –

Un’altra caratteristica dell’infamia dell’autostrada è il fatto che è stata una delle principali eredità infrastrutturali della dittatura di Pinochet (che ha anche ucciso e “fatto sparire” più di 40.000 persone).

Prima degli anni ’80, questa parte della Patagonia era praticamente scollegata dalla civiltà esterna, senza strade che collegassero la maggior parte degli insediamenti che stavano iniziando a crescere.

La costruzione dell’autostrada durò vent’anni e gli abitanti la chiamano ancora “l’autostrada di Pinochet”. Puoi persino trovare un monumento al dittatore a La Junta.

La Carretera Austral fa anche parte della nuovissima Route of the Parks, un’iniziativa che si estende per 2.735 chilometri da Puerto Montt alla punta estrema della Patagonia a Capo Horn e che mira a unire 17 parchi nazionali cileni.

Quando è il momento migliore per viaggiare alla Carretera Austral?

Una delle prime cose che dovresti imparare sulla Patagonia è quanto sia imprevedibile il tempo. In Patagonia scherziamo sempre sul fatto che non ha senso guardare le previsioni del tempo, è come se non fossero esatte.

Puoi avere tutte e 4 le stagioni in un giorno.

Tuttavia, il periodo migliore per visitare la Carretera Austral è tra novembre e aprile. Questo periodo copre la fine della primavera, tutta l’estate e l’inizio dell’autunno. È qui che ci si può aspettare (ma non è garantito!) Il clima più secco e caldo (tra i 10 betweenC e 20˚C nei mesi di gennaio e febbraio) e che tutte le strutture turistiche siano aperte.

Tuttavia, gennaio e febbraio sono i mesi con il maggior afflusso di visitatori sulla Carretera Austral e gli hotel – e le montagne – possono essere pieni.

Tieni inoltre presente che da maggio a ottobre praticamente tutti gli hotel e le agenzie turistiche e molti ristoranti sono chiusi per la stagione, mentre le strade possono diventare impraticabili a causa della pioggia e anche della neve e del ghiaccio.

Dove inizia la Carretera Austral

Sebbene non sia ufficialmente lungo la Carretera Austral, Puerto Montt segna l’estremità più settentrionale dell’autostrada. Pertanto, molti viaggiatori, sia che sperano di esplorare l’intera lunghezza o solo una parte di essa, iniziano i loro viaggi a Puerto Montt.

Porto di Montt

Porto di Montt

Questa stessa città portuale è un po ‘agitata e con poco da apprezzare al di là delle vedute del Volcán Osorno e del Volcán Calbuco (che si trovano a nord-est) vissute in una giornata limpida.

La graziosa chiesa in legno di Puerto Montt

Tuttavia, ospita numerosi viaggi in traghetto per la Patagonia e oltre ed è il principale punto di partenza degli autobus diretti a sud.

Se hai tempo per mangiare….

Parco nazionale di Chaitén e Pumalín

Chaiten e Puerto Pumalín

Distanza a sud di Puerto Montt: 240 chilometri

Distanza a nord di Coyhaique: 421 chilometri

La città più grande all’estremità settentrionale della Carretera Austral è Chaitén. Un luogo polveroso di cinque strade di case di legno fatiscenti annidate all’interno di un’ampia baia, è la porta di accesso a uno dei migliori parchi nazionali della Patagonia: Pumalín Douglas Tompkins.

Uno dei due nella regione che sono stati istituiti dal compianto Doug Tompkins, fondatore del marchio d’avventura North Face, il Parco Nazionale di Pumalín (gratuito) è esattamente quello che hai immaginato quando pensavi di fare escursioni in Patagonia.

Qui sono stati istituiti una moltitudine di pittoreschi campeggi e sentieri, questi ultimi attraversano l’esuberante e temperata giungla valdiviana per raggiungere gli affascinanti laghi e cascate e gli imponenti larici millenari.

La mia escursione preferita è quella che porta al cratere del vulcano Chaitén, un vulcano eruttato nel 2008 e che ha devastato praticamente l’intera cittadina di Chaitén.

Il Parco Nazionale Pumalín Douglas Tompkins è un posto fantastico dove trascorrere qualche giorno, soprattutto se hai la tua attrezzatura da campeggio, anche se puoi rimanere perfettamente a Chaitén ed entrare e uscire dal parco quando vuoi.

Futaleufu

Futaleufu

Distanza a sud di Puerto Montt: 391 chilometri

Distanza a nord di Coyhaique: 422 chilometri

Sebbene non sia ufficialmente sulla Carretera Austral, Futaleufú (alias Futa per i locali) è una città affascinante che merita una deviazione di qualche giorno.

Qui puoi trascorrere ore camminando su sentieri con viste sublimi di montagne e laghi, partecipando a rafting o kayak di livello mondiale, o semplicemente godendoti l’atmosfera tranquilla della città rilassata.

Il rafting di livello esperto sul fiume Futaleufú attira qui folle cilene durante l’estate, in particolare perché è considerato uno dei posti migliori al mondo per questo sport acquatico. È inoltre possibile organizzare kayak sugli affluenti del fiume Futa.

Numerosi sono anche i sentieri escursionistici. Uno di questi è il percorso che sale a Piedra La Aguila (Eagle Rock), dove, attraverso una serie di cambi piuttosto ripidi ma in definitiva meritevoli, il sentiero raggiunge già la roccia agugliata alcuni scorci sensazionali sulla valle.

Puyuhuapi e Parco Nazionale del Queulat: cumulo di neve sospeso

Queulat: cumulo di neve sospeso

Distanza a sud di Puerto Montt: 428 chilometri

Distanza a nord di Coyhaique: 233 chilometri

Uno dei punti culminanti della Carretera Austral del norte è Puyuhuapi. Questa città dei fiordi, di solito avvolta in parti uguali dalla nebbia e dal fumo di legna dei bruciatori che riscaldano le case della gente del posto, sembra molto remota e patagonica.

Tuttavia, ciò che noterai rapidamente qui è l’architettura e la lingua tedesca, un’eredità dei coloni tedeschi che colonizzarono l’area negli anni ’30.

Il ghiacciaio sospeso nel Parco nazionale di Queulat è tra i miei ghiacciai preferiti di tutti i tempi.

Sebbene sia a una buona distanza dal ghiacciaio, la piattaforma alla fine della salita di 30 minuti offre una splendida vista. Osserva il ghiaccio che si stacca dal ghiacciaio e le due cascate alimentate dal ghiacciaio che scendono a 600 metri sulle rocce sottostanti, prima di raggiungere la laguna. È semplicemente spettacolare.

Coyhaique

Coyhaique

Distanza a sud di Puerto Montt: 661 chilometri

Il posto migliore per fare scorta di cibo lungo la Carretera Austral (poiché la maggior parte delle altre città e villaggi offre solo le basi), Coyhaique è una città affascinante ma piena di vapore in Patagonia, che supera regolarmente l’indice di inquinamento. Dal Cile.

Con la connessione Wi-Fi gratuita nella piazza principale e deliziosi ristoranti come Mama Gaucha e Casa Tropera (un microbirrificio che serve anche ottimi hamburger), è facile capire perché finisco sempre per passare più tempo del previsto in questa città.

A parte il relativo comfort delle sue strutture, non c’è molto altro da fare qui. È il principale snodo dei trasporti, collega le destinazioni del nord e del sud e la maggior parte lo attraverserà dopo l’atterraggio al vicino aeroporto di Balmaceda o la navigazione verso il porto di Puerto Chacabuco, mentre è una tappa inevitabile se almeno il metà della Carretera Austral.

Parco Nazionale Cerro Castillo

Cerro Castillo

Distanza a sud di Puerto Montt: 757 chilometri

Distanza a sud di Coyhaique: 98 chilometri

Situata tra Puerto Río Tranquilo e Coyhaique, Villa Cerro Castillo ospita il suo omonimo parco nazionale, Cerro Castillo.

Prima di visitarlo, avevo sentito molti entusiasti di questo parco, classificandolo tra i loro posti preferiti in tutta la Patagonia.

L’attrazione principale è il Cerro Castillo, che grazie alle sue tre cime montuose è stato paragonato a Torres del Paine nella Patagonia meridionale.

Devo ammettere che questa montagna non è così pittoresca, ma è certamente un parco nazionale spettacolare e – soprattutto – frequentato da molti meno visitatori rispetto a Torres del Paine.

Sempre in Patagonia la densità di persone che visitano le attrazioni locali condiziona la tua percezione di essa.

L’escursionismo qui è ottimo anche per vedere gli huemules (il cervo in via di estinzione delle Ande meridionali) e altri animali selvatici nativi.

Ci sono due percorsi principali: il più popolare è la ripida escursione di 14 chilometri, sei ore e otto ore che risale il Cerro Castillo Mirador Trail fino al Lago Cerro Castillo (che si trova sotto la vetta). Il sentiero è un chilometro a nord-ovest della città.

Il secondo è il circuito escursionistico di quattro / cinque giorni di 51 chilometri noto come Incrocio Cerro Castillo o Incrocio Las Horquetas. Quest’ultima è un’escursione impegnativa attraverso una serie di passi montani esposti con vista panoramica sulle vette ricoperte di ghiacciai.

Puerto Río Tranquilo e le caverne di marmo

Caverne di marmo

Distanza a sud di Puerto Montt: 877 chilometri

Distanza a sud di Coyhaique: 216 chilometri

Ci sono pochi posti come questo in Patagonia: le incredibili grotte di marmo, i cui vortici di marmo blu, grigio e nero contro l’azzurro glaciale del lago General Carrera, devi vedere.

Inoltre, il viaggio lungo la riva del lago per raggiungere Puerto Río Tranquilo è davvero fantastico.

Per fortuna è facile da visitare. Puoi prenotare un tour in motoscafo (1,5 ore) dal porto di Puerto Río Tranquilo per soli ($ 14 USD). Prova a fare il tour la mattina presto per avere la migliore illuminazione, anche se non è così facile come potresti pensare, poiché le partenze dipendono dalle condizioni meteorologiche e le onde del lago possono essere feroci.

Il lago General Carrera è davvero sorprendente in quanto a bellezza

Visitate anche il vicino Ventisquero San Rafael, alto 30 metri, nel Parco Nazionale di San Rafael. Un ghiacciaio in ritirata a una velocità allarmante, vale la pena visitarlo per osservare il ghiaccio che si stacca dal ghiacciaio e si riversa nel mare, soprattutto considerando che gli scienziati avvertono che potrebbe scomparire entro il 2030.

Cile Chico e Parco nazionale della Patagonia

Chile Chico

Distanza a sud di Puerto Montt: 814 chilometri

Distanza a sud di Coyhaique: 154 chilometri

Situato sulla sponda sud-orientale del Lago General Carrera, il Cile Chico gode di un microclima insolitamente soleggiato e secco. Stranamente, questa parte della Carretera Austral coltiva ciliegie e ospita cinque specie endemiche di cactus, l’ultima delle quali è considerata la più meridionale del paese.

Ma oltre al clima favorevole della città, Chile Chico è soprattutto un punto di passaggio per i viaggiatori che lasciano la Carretera Austral verso l’Argentina o per chi viene in direzione opposta. Oltre a questo, è la porta d’accesso al settore Jeinimeni del Parco Nazionale della Patagonia, poco visitato, di cui si è scritto poco.

Per la maggior parte dei visitatori, Chile Chico è raggiungibile con un traghetto che attraversa il lago General Carrera

Personalmente, non ci sono mai stato, ma ho sentito che ci sono alcune belle escursioni attraverso un paesaggio privilegiato di laghi color latte, cime montuose color glaciale e distese ondulate di steppa patagonica dai bordi irregolari.

Cochrane

Cochrane

Distanza a sud di Puerto Montt: 991 chilometri

Distanza a sud di Coyhaique: 330 chilometri

A un’ora di macchina a sud del lago General Carrera, Cochrane è la prossima grande destinazione avventurosa della Patagonia. Mi fa pensare a come doveva essere El Chaltén prima dell’arrivo dei turisti, con la sua atmosfera rilassata e la ricchezza di avventure letteralmente a portata di mano.

Il migliore è senza dubbio il Parco Nazionale della Patagonia, il secondo dei grandi lasciti di Doug Tompkins alla Carretera Austral.

I due settori meridionali del parco, Valle Chacabuco (libera) e Tamango ospitano ecosistemi variegati, dalla steppa arida alle basse montagne popolate da faggete meridionali. Oltre a questo paesaggio davvero affascinante ci sono una serie di ottimi sentieri escursionistici ben segnalati.

Il paesaggio nel Parco Nazionale della Patagonia è spettacolare

Ci sono una manciata di brevi escursioni di un giorno, ma è necessaria una macchina per arrivare qui (puoi fare l’autostop – l’ho fatto – ma può volerci molto tempo) e anche per guidare tra i sentieri, che si estendono su una vasta area.

Una parte molto più accessibile del parco nazionale è il settore Tamango, che si trova a pochi chilometri a nord-est di Cochrane. Ci sono una decina di sentieri qui, che vanno da un’ora a dieci e le parti più pittoresche del parco nazionale sono quelle che costeggiano le acque incontaminate del lago Cochrane, mentre le foreste sono abitate da una piccola popolazione di huemul di estinzione. Potete trovare una mappa dei sentieri in questa sezione del parco qui.

Caleta Tortel

Caleta Tortel

Distanza a sud di Puerto Montt: 1.116 chilometri

Distanza a sud di Coyhaique: 455 chilometri

Niente ti prepara a vedere Caleta Tortel, ufficialmente la città più stravagante della Carretera Austral. Aggrappato ai bordi boscosi di una piccola collina e affacciato sulle acque blu del fiume Backer, questo insediamento è unico in quanto non contiene una sola strada.

La Plaza de Armas, sul lungomare di Caleta Tortel, lungo la Carretera Austral

Anche la Plaza de Armas (la piazza principale) è su palafitte

D’altra parte, le passerelle in legno consentono l’accesso da un lato all’altro. È davvero magnifico sotto il sole, quando il sole valorizza il luogo e si possono percorrere i sentieri praticamente galleggianti sull’acqua.

Oltre al suo aspetto pittoresco, la città ha anche accesso a una manciata di ghiacciai, Ventisquero Steffens e Jorge Montt. Puoi visitarlo durante un giro in barca con una delle persone del posto, tieni presente che i tour partono solo quando ci sono otto passeggeri, quindi può essere difficile organizzarne uno al di fuori di gennaio e febbraio.

Una veduta aerea delle passerelle in legno a Caleta Tortel, lungo la Carretera Austral

Villa O’higgins

Villa O'higgins

Distanza a sud di Puerto Montt: 1.224 chilometri

Distanza a sud di Coyhaique: 563 chilometri

Quando arrivi a Villa O’Higgins, inizi ad apprezzare quanto sia selvaggio questo angolo di Patagonia. C’è una ragione per cui questa piccola città non ha avuto accesso stradale fino al 1999 … … e non sembra più accessibile ora che lo è.

Un cartello che dice “la fine della strada” alla fine della Carretera Austral de la Patagonia vicino a Villa O’Higgins

Circondata da montagne spettacolari su due lati e situata su una pianura pianeggiante in fondo alla valle, Villa O’Higgins si sente ancora di proprietà dei paesaggi che l’uomo ha invaso. È anche la fine ufficiale della Carretera Austral.

La più grande attrazione qui è l’accesso al campo di ghiaccio della Patagonia meridionale, che si trova a sud della città. Il ghiacciaio più accessibile di questa catena montuosa è il ghiacciaio O’Higgins, la cui parete di ghiaccio color cobalto può essere vista schiantarsi contro le acque scintillanti del lago omonimo da una barca a vela.

Il momento clou quando ero a Villa O’Higgins è stato un sorvolo del ghiacciaio O’Higgins. Vicente Beasley di WINGS può portarti sul ghiacciaio con il suo aereo a sei posti. È un volo incredibile, in cui puoi apprezzare l’altezza delle montagne circostanti (incluso il Monte Fitz Roy oltre il confine con l’Argentina, se sei fortunato) e le profondità delle crepe nel ghiaccio.

In effetti, siamo caduti a soli 20 metri sopra il ghiacciaio per un’incredibile esperienza di avvicinamento. Per un volo di un’ora, aspettati di pagare CLP $ 190.000 ($ 262 USD) a persona e tieni presente che le turbolenze sono comuni.

Traversata in Argentina attraverso Paso Roballos e collegamento con la Route 40


Vedi Roballos crossing

Se sei venuto qui percorrendo la Carretera Austral, potresti voler continuare e attraversare l’Argentina attraverso il valico di confine Roballos poco battuto e collegarti con la Route 40 all’altezza di Bajo Caracoles.

Tieni presente che questo valico è molto poco trafficato e dovresti controllare al confine prima di partire per assicurarti che sia aperto.

Altra precauzione da prendere è partire presto visto che dovrai percorrere qualche chilometro per raggiungere il prossimo alloggio in Argentina.

{ "slotId": "5935165452", "unitType": "responsive", "pubId": "pub-8367890711374043", "resize": "auto" }