Dove si trova San Pedro de Atacama?

Risparmia sul tuo viaggio a Patagonia

San Pedro de Atacama è una città del Cile settentrionale. È una destinazione popolare per i turisti cileni e per i visitatori internazionali. I visitatori arrivano a frotte, per utilizzare la città come trampolino di lancio verso gli incredibili paesaggi che la circondano. Dove si trova San Pedro de Atacama .

La maggior parte delle attrazioni fa parte della Riserva Nazionale Los Flamencos, forse il parco nazionale più vario e sorprendente del Cile.

I prezzi dei bar e dei ristoranti tranquilli sono paragonabili a quelli di Santiago (la capitale del Cile). Si tratta comunque di una località piuttosto costosa, in quanto è una delle tre destinazioni più popolari del Cile, insieme a Torres del Paine e all’Isola di Pasqua. In particolare, molte strade non sono asfaltate, gli edifici sono a un piano e la città assomiglia un po’ a un film western. Non è un resort.

Maty consiglia

Dove si trova San Pedro de Atacama?

Culture antiche e viaggiatori provenienti da tutto il mondo si mescolano in questo antico villaggio di strade sterrate e case di adobe. In questo punto di partenza per un viaggio indimenticabile scoprirai i panorami più mozzafiato del pianeta in mezzo alla sua infinita bellezza. Viaggia attraverso il deserto di Atacama, la terra dei popoli indigeni!

Visita l’antica piazza e scopri le abitudini dei suoi abitanti. Lasciati trasportare dal ritmo lento della vita qui, dove nessuno sembra avere fretta. Assicurati di visitare l’antica chiesa. Ammira tutta l’arte locale e fai una passeggiata tra i laboratori del Villaggio dell’Artigianato per scoprire come mantengono vive le loro tradizioni.

Affascinanti tour ti permetteranno di esplorare le numerose attrazioni della regione: geyser attivi, lagune famose per i loro colori intensi e impressionanti saline che ti stupiranno. Se sei alla ricerca di una bella avventura, viaggia nel deserto in bicicletta, scivola lungo le dune su una tavola da sabbia.

Concludete questo viaggio ricco di sensazioni assaporando la gastronomia locale e internazionale dei ristoranti della zona e godendovi i massaggi e le acque termali dei complessi ricreativi. Una volta calata la notte, non c’è niente di meglio che godersi l’infinità di stelle che brillano nel cielo del deserto più arido del mondo.

Geyser del Tatio: dovesi trova San Pedro de Atacama?

Situati a 4.200 m sul livello del mare e a 100 km dalla città, questi geyser sono tra i più alti del mondo.

mondo. È anche il terzo sito di geyser più grande della Terra, con oltre 80 geyser attivi. La maggior parte delle agenzie si reca lì alle 4 del mattino per arrivare all’alba. Lo spettacolo è difficile da dimenticare, anche se i geyser in sé sono più piccoli, lo sfondo, l’illuminazione e la varietà sono sbalorditivi.

Di solito è possibile vederli dalle prime fasi dell’alba, un’ora prima del sorgere del sole, fino a quando la luce del sole li bagna completamente. Il momento migliore per scattare fotografie è l’alba, ma anche altre luci possono creare fotografie meravigliose.

Tutte le agenzie di viaggio affidabili includono la colazione per i loro ospiti. Se ne prenoti uno che non lo fa, allora sei stato derubato. Se hai noleggiato un’auto, tieni presente che il sito chiude alle 17:00.

Sulla via del ritorno, è tipico incontrare le vigogne selvatiche, un camelide andino a rischio di estinzione che è altamente protetto in Cile. Sono stati salvati dall’orlo dell’estinzione trent’anni fa.

Le vigogne dell’area sono abituate alla presenza umana e tollerano l’arrivo dei turisti a una distanza di circa venti metri; se si spinge oltre, è probabile che fuggano. Sii estremamente rispettoso delle regole, poiché molte guide e autisti possono reagire in modo aggressivo se disturbi in qualche modo gli animali.

Una tappa fissa è la risalita del fiume Putana, uno spettacolo che per alcuni supera i geyser stessi. Qui vivono molte specie di uccelli ed è possibile avvicinarsi a loro; le folaghe giganti (fulica gigantea) sono particolarmente indolenti.

L’inverno è il periodo con il maggior numero di uccelli, con più di dieci specie diverse che vivono qui al culmine della migrazione, ma le temperature sono rigide.

C’è anche la possibilità di vedere uno o due viscacha (lagidium viscacia), un divertente incrocio tra un coniglietto, uno scoiattolo e un canguro. Tuttavia, sono molto timidi e, se non sei tra i primi visitatori, di solito sono già scomparsi.

Sullo sfondo, a est, si trova il vulcano Putana, una montagna attiva con sette piccole bocche vulcaniche. Infine, di solito c’è la possibilità di visitare uno dei due luoghi. Il primo è Machuca, un villaggio abbandonato dell’Altiplano che viveva dell’estrazione dello zolfo. La maggior parte dei tour regolari si ferma qui.

Al giorno d’oggi, troverai alcuni abitanti del luogo che grigliano anticuchos a base di carne di lama. La carne è di origine discutibile e circolano alcune teorie selvagge sulla sua provenienza. Chiedi alla tua guida di ridere. Tuttavia, è abbastanza sicuro da consumare, dato che le condizioni igienico-sanitarie sono discrete. Subito dopo aver lasciato Machuca, è comune vedere i lama che pascolano in un bellissimo prato.

Al di là di questa prateria si trova una micropiana di sale, dove si possono vedere le vigogne e i fenicotteri di James (questi ultimi solo in estate). L’altra località è Puritama (vedi sotto). Se hai intenzione di andarci, tieni presente quanto segue:

  • Le temperature possono essere molto rigide: I -15°C sono comuni da giugno ad agosto, e la neve causa la chiusura regolare del sito, mentre in estate raramente si scende sotto i -5°C. È fondamentale indossare guanti, cappello e preferibilmente due strati di calze, oltre a una giacca calda. Dopo l’alba, il freddo si attenua rapidamente e diventa sopportabile. Una volta arrivati a Machuca, il caldo può essere soffocante. Preparati di conseguenza.
  • L’altitudine, unita a una strada ripida e tortuosa, può facilmente causare il mal di montagna. Quasi tutte le agenzie dichiarano di portare a bordo una bombola di ossigeno; questo è falso. Portano una bomboletta di aria compressa in un’atmosfera, ma non fa altro che agire come placebo. Consulta la sezione “Rimani in salute” per i consigli su come prevenire e migliorare la malattia.
  • La strada è stata completamente asfaltata in un lontano passato, ma ora alcune parti sono in cattive condizioni, soprattutto da Machuca alla fine. Sono in corso miglioramenti infrastrutturali per rendere questo percorso più accessibile, ma a partire dal 2018 è possibile percorrerlo con un veicolo 2WD, solo un po’ sconnesso.

Prenota la tua escursione in Atacama

Articoli correlati

Circa l'autore

Sono Matias, nato in Patagonia e amante della mia terra.

Da oltre 20 anni aiuto i viaggiatori stranieri a organizzare il loro viaggio in Patagonia.

Anche gestisco questo alloggio esotico sulla costa atlantica.