Costa della Patagonia

La costa atlantica della Patagonia argentina

Inicio » Patagonia » Costa della Patagonia

Dalle balene franche della Patagonia, alle colonie di pinguini e ai tradizionali monumenti storici sono accessibili dalla RN 3 della costa argentina della Patagonia.

Questa strada asfaltata ha un’affascinante storia marittima, eppure viaggia attraverso lunghi tratti di paesaggio che offuscano l’orizzonte come un’ardesia infinita. È anche il percorso preferito per i grandi camion che percorrono lunghe distanze.

{ "slotId": "4586656274", "unitType": "responsive", "pubId": "pub-8367890711374043", "resize": "auto" }

Gli amanti della fauna selvatica non dovrebbero perdersi la famosa penisola di Valdés, con le più grandi colonie di pinguini di Magellano del continente nell’area di Punta Tombo e una popolazione diversificata di uccelli marini nella Riserva Naturale di Ría Deseado.

Costa atlantica – controlla i nostri viaggi e alloggi.

Ti consigliamo anche di visitare le città di Puerto San Julián e Camarones, che sono tranquilli rifugi in riva al mare, mentre Gaiman ti racconta la storia della colonizzazione gallese e puoi goderti un pomeriggio di tè e dolci.

In questa guida cerchiamo di riassumere i luoghi più importanti che dovresti visitare durante il tuo viaggio sulla costa della Patagonia.

La Riserva Faunistica della Penisola Valdés

Penisola Valdes

La più grande riserva naturale della Patagonia costiera, situata sull’arida costa orientale della Patagonia argentina, questa penisola dalla forma strana ospita una delle forme più ricche di fauna selvatica del paese.

Le foche elefanti, i pinguini di Magellano, le balene australi, i guanachi, gli armadilli (piches) e le volpi sono avvistamenti quasi garantiti durante le loro stagioni di punta. L’osservazione delle balene è molto importante da luglio all’inizio di dicembre e attira molto turismo in queste date.

Da febbraio ad aprile, le orche possono essere viste con l’alta marea. Sono stati filmati mentre rapiscono leoni marini dalla costa (usando la tecnica dello spiaggiamento intenzionale). Elefanti, lupi e leoni marini sono presenti tutto l’anno.

punto Nord

Riserva naturale della penisola Valdés

Sulla punta della penisola di Valdes, la solitaria Punta Norte vanta un’enorme colonia mista di leoni marini ed elefanti marini.

Ma la vera emozione qui è il killer whale watching: da metà febbraio a metà aprile queste orche vengono a banchettare con le ignare colonie di leoni marini.

È difficile vedere un attacco con l’alta marea, ma vedere le pinne dorsali scolpite nell’acqua è sufficiente per farti venire la pelle d’oca.

C’è un piccolo ma buono museo che si concentra sui mammiferi marini e contiene dettagli sui Tehuelches e sulla storia dell’area.

Punta Delgada

Punta Delgada

Riserva naturale della penisola Valdés

Nell’estremo sud-est della Península Valdés, a 76 km da Puerto Pirámides, si può vedere una colonia di leoni marini dalle scogliere di Punta Delgada e in primavera un’enorme colonia di elefanti marini.

I visitatori devono pagare una tassa, poiché la vista è accessibile solo attraverso la proprietà dell’Hotel Faro Punta Delgada. Tuttavia, gli ospiti dell’hotel e del ristorante possono entrare senza costi aggiuntivi.

Riserva Naturale di Punta Loma

Sede di una colonia permanente di leoni marini e cormorani, la Riserva Naturale di Punta Loma si trova a 17 km a sud-est di Puerto Madryn, accessibile da una buona strada sterrata. Il punto panoramico si trova a circa 15 m dagli animali e si vede meglio con la bassa marea.

Puerto Madryn

Puerto Madryn

Porta della sorprendente penisola Valdés

La città di Puerto Madryn appartiene al dipartimento di Biedma nella provincia di Chubut. Fu fondata il 28 luglio 1865, data di arrivo, a bordo della barca a vela Mimosa, dei coloni gallesi sulla costa di Chubut di fronte a quella che oggi è la città.

A Puerto Madryn puoi goderti le ampie spiagge.

Puerto Madryn è una delle città più vivaci della Patagonia perché riunisce varie attività economiche: il suo porto in acque profonde consente un’intensa attività di pesca, la città produce alluminio nel suo stabilimento ALUAR (Aluminio Argentino SA) e ha una vivace industria del turismo. .

Questa città è una pioniera dell’attività subacquea nel paese ed è un punto di appoggio per visitare la sorprendente e unica penisola Valdés.

Area Naturale Protetta Punta Tombo

Punta Tombo

Riserva naturale nella Patagonia costiera

La più grande area di nidificazione per i pinguini di Magellano in Sud America, l’Area Naturale Protetta di Punta Tombo ha una colonia di oltre mezzo milione di pinguini di Magellano e attira molti altri uccelli, tra cui cormorani, procellarie giganti, gabbiani kelp, anatre di vapore incapaci di volare e beccacce di mare.

La maggior parte delle aree di nidificazione nella riserva di 200 ettari sono recintate: rispetta i confini e ricorda che i pinguini possono sentirsi minacciati e assumere un atteggiamento più aggressivo.

Punta Tombo si trova 110 km a sud di Trelew e 180 km a sud di Puerto Madryn attraverso la strada sterrata ben tenuta della Route 1 e un breve lato sud-est.

Se ne hai il coraggio, puoi continuare a sud verso Camarones, attraverso il pittoresco ma desolato Cabo Raso.

Gamberi

La città costiera di Camarones presenta diverse attrazioni da visitare durante il vostro soggiorno. Dalle mete storiche e culturali all’architettura della città.

Museo Perón, Camarones

La prima destinazione è il Museo Provinciale “Familia Perón”, inaugurato il 28 giugno 2008. Questo sito cerca di salvare la storia del leader sociale e politico nella sua infanzia con la sua famiglia e il suo soggiorno in Patagonia.

Il generale Juan Domingo Perón ha vissuto la sua infanzia a Camarones, con suo padre come magistrato, sua madre e suo fratello. Quando è diventato presidente, ha svolto lavori per il benessere della città in cui è cresciuto.

Casa a Camarones

Un’attrazione unica della città è l’architettura che la compone. Attraverso un giro per le strade vediamo case che ci portano alla fine del XIX e all’inizio del XX secolo.

Cabo Dos Bahías

Cabo dos Bahias

Riserva naturale di Cabo Dos Bahías

A circa 30 km a sud-est di Camarones, l’isolata colonia di pinguini di Cabo Dos Bahías attira molti meno visitatori di Punta Tombo, rendendola un’ottima alternativa. Sarai ricompensato con orche e un’enorme colonia di pinguini che nidificano in primavera e in estate, balene in inverno e una grande concentrazione di guanachi e nandù, leoni marini, volpi e leoni marini sono residenti durante tutto l’anno.

Bustamante Bay

Bustamante

Descritto dal New York Times come “la risposta privata (e segreta) dell’Argentina alle Galapagos”, Bahía Bustamante è un hotel costiero circondato da 360 ° di natura pura, situato in Patagonia, in un’area riconosciuta per la sua rilevante biodiversità biologico.

Solo in pochi posti al mondo è possibile trovare una tale quantità e diversità di uccelli marini e mammiferi, motivo per cui è stata inclusa nel Parco Nazionale della Patagonia Austral e nella Riserva della Biosfera dell’UNESCO “Patagonia Azul”.

Fondato negli anni ’50 come insediamento di alghe da Lorenzo Soriano, immigrato spagnolo e nonno delle generazioni che gestiscono oggi la Loggia, qui vivevano più di 400 lavoratori di alghe e le loro famiglie: c’era una chiesa, una scuola, un dipartimento di polizia e tutto ciò di cui questa piccola “città” ei suoi abitanti avevano bisogno. Soggiornare al Bahia Bustamante Lodge significa anche fare un viaggio indietro nel tempo.

Le spiagge di Rada Tilly

Rada tilly

La spiaggia di Rada Tilly si trova a 15 km a sud di Comodoro Rivadavia, sull’Oceano Atlantico.

Nasce come villaggio estivo ma oggi è abitato stabilmente. Ha tutti i servizi e 4.000 persone, la maggior parte giovani, beneficiano della vicina Comodoro Rivadavia.

Per chi ama il paesaggio marino, ogni mattina è diversa a Rada Tilly. Le sue ampie spiagge invitano a essere percorse in tranquille passeggiate.

Il paesaggio di acque limpide e fauna selvatica può essere goduto dai punti panoramici situati su ciascuna delle colline che contengono Punta Piedras (a nord) o Punta del Marqués (a sud).

Questo luogo ha un sistema di punti panoramici situati a 160 metri sul livello del mare che possono essere raggiunti in auto in soli 20 minuti, da dove si può apprezzare l’immensità del mare aperto e la diversità biologica di un ambiente ecotonale della steppa della Patagonia. .

Ai piedi dei ripidi pendii di Punta del Marqués, potrai avvistare una colonia selvaggia di leoni marini.

Un’altra attrazione visitabile in questa città è il Museo Regionale. Fu inaugurato il 27 febbraio 1987 dai residenti che contribuirono con preziose collezioni private di fossili e alle quali si aggiunsero esemplari della fauna autoctona.

Monumento naturale delle foreste pietrificate

Foresta pietrificata

Parco nella Patagonia costiera

Durante il Giurassico, 150 milioni di anni fa, quest’area godeva di un clima umido e temperato con rigogliose foreste, ma un’intensa attività vulcanica le seppellì tra le ceneri, dando inizio ad un processo di “pietrificazione”.

L’erosione ha successivamente esposto alberi già pietrificati fino a 3 m di diametro e 35 m di lunghezza.

Oggi, il monumento naturale della foresta pietrificata di 150 km2 noto anche come “foresta pietrificata di Jaramillo” ha un piccolo centro visitatori e un breve sentiero interpretativo, che conduce dalla sede del parco alla più grande concentrazione di alberi pietrificati. .

Il parco si trova a 157 km a sud di Caleta Olivia sulla Route 3.

Porta desiderata

A Puerto Deseado, gli amanti della natura possono visitare le diverse Riserve Naturali di Ría Deseado, Cabo Blanco e Isla Pingüino. Questi tre luoghi hanno in comune il fatto di fornire un contatto accessibile e stretto con l’ambiente, la flora e la fauna.

Riserva Naturale Ría Deseado: Questo sito è stato dichiarato Riserva Naturale per la sua particolare caratteristica di essere un luogo in cui il fiume ha lasciato gli argini ed è stato occupato dal mare. Le particolari caratteristiche geologiche e la fauna lo rendono unico in Sud America.

Riserva naturale di Cabo Blanco: È un altro posto unico, dove puoi vedere una delle più grandi popolazioni di leoni marini in Argentina.

Riserva naturale Isla Pingüino : Quest’isola si trova a circa 20 chilometri dal centro di Puerto Deseado e arriva dopo una breve navigazione. Lì puoi vedere e fotografare i pinguini di Magellano, ma troverai anche l’unica colonia di pinguini Rockhopper sulla costa della Patagonia.

Porta desiderata

Stazione ferroviaria della Patagonia

Gli appassionati del treno possono vedere l’imponente stazione ferroviaria progettata in inglese su Av. Oneto, costruito da scalpellini jugoslavi nel 1908.

Puerto Deseado era un tempo il terminal costiero di una rotta merci e passeggeri che trasportava lana e piombo dalle miniere di Pico Truncado e Las Heras, situate 280 km a nord-ovest.

Vagone storico

Nel centro della città, questo carro restaurato del 1898 è famoso per essere l’auto con cui il leader ribelle Facón Grande preparò la “Ribellione della Patagonia”. Nel 1979 l’auto fu quasi venduta per rottamazione, ma i residenti scontenti bloccarono le strade per fermare la vendita.

Puerto San Julián

Nel 1519, la spedizione di Magellano finì in quello che sarebbe stato il teatro degli eventi storici decisivi Puerto San Julián.

Vista della città di Puerto San Julián.

La città si trova su un dolce pendio che porta alla baia, è delimitata da due grandi viali che si intersecano tra loro e rispecchia le varie ondate di immigrazione che popolavano il luogo per la sua architettura, poiché le influenze e le costruzioni anglosassoni vanno da 1900 secondo gli standard moderni.

San Julián ha un porto naturale, il molo, che è attualmente utilizzato per attività sulla costa nazionale ed è una pesca di pesce fresco.

Museo Nao Victoria

Puerto San Julian

Museo a Puerto San Julián

Rivivi lo sbarco di Magellano in questo museo e parco a tema con figure a grandezza naturale. Situato nel porto in una riproduzione della nave originale.

Riserva provinciale di Cabo Vírgenes

Riserva naturale di Río Gallegos

I pinguini di Magellano nidificano da settembre a marzo nella seconda più grande colonia di pinguini in Argentina.

Si trova a 140 km da Río Gallegos su strade sterrate piuttosto lente; il viaggio può durare tre ore in ogni direzione.

{ "slotId": "5935165452", "unitType": "responsive", "pubId": "pub-8367890711374043", "resize": "auto" }