Logo Patagonline

Ushuaia

Tutto sulla città alla fine del mondo

Ushuaia: Dov’è, come arrivarci, cosa fare, dove dormire e anche cosa e dove mangiare a Ushuaia.
In questa mega-guida troverai tutto il necessario per organizzare il tuo viaggio a Ushuaia.

Tutto quello che devi sapere per organizzare il tuo viaggio a Ushuaia, cosa vedere e fare, dove mangiare, come arrivare e dove dormire a Ushuaia, la città alla fine del mondo.

Tutto su Ushuaia

Ushuaia è la città più meridionale del mondo?

Anche se gli argentini affermano che Ushuaia è la città più meridionale del mondo, mentre i cileni affermano che Puerto Williams (città cilena) è la più meridionale del continente americano. Vero o no, è il più meridionale del territorio argentino ed è un luogo ricco di storia…

mappa ushuaia

Perché viaggiare a Ushuaia

Se viaggi in Argentina , vale la pena viaggiare nell’estremo sud fino alla punta più meridionale del paese e del continente per visitare la città più meridionale del mondo: Ushuaia.

L’autostrada Panamericana finisce qui, qui Charles Darwin ha navigato nel Canale di Beagle e dove arrivano gli intrepidi viaggiatori che vengono per iniziare il loro viaggio in Antartide.

Ushuaia non è una destinazione per l’avventuriero attento al budget. Molte cose sono costose qui, e non è particolarmente vicino agli altri hotspot turistici in Argentina.

Tuttavia, vale la pena includerlo nel tuo itinerario. Se stai programmando un viaggio a Ushuaia, continua a leggere per avere tutte le informazioni necessarie per organizzare il tuo viaggio perfetto nella città meridionale di Ushuaia.

Come arrivare a Ushuaia

Il modo migliore per arrivare a Ushuaia da Buenos Aires è in aereo. Sia Aerolineas Argentinas che LATAM hanno voli giornalieri per Ushuaia e Aerolineas ha più voli giornalieri in alta stagione. Altri collegamenti aerei includono El Calafate, Santiago e Punta Arenas.

Come arrivare a Ushuaia - Aeroporto di Ushuaia

Aeroporto di Ushuaia

In alternativa, puoi prendere un autobus.

Da Buenos Aires , questo sarebbe un viaggio di più di 50 ore. Anche dalla destinazione turistica più vicina, El Calafate, il viaggio è lungo. La distanza è aggravata dal fatto che l’accesso stradale all’isola della Terra del Fuoco avviene attraverso il Cile e prevede due valichi di frontiera e un traghetto. Questa opzione è la migliore se stai visitando anche El Calafate, hai tempo nel tuo itinerario e hai un budget limitato.

Se vieni dal Cile , puoi prendere un autobus da Puerto Natales o Punta Arenas. Da Punta Arenas il viaggio dura circa 11 ore.

Ma a meno che l’arrivo provenga da una di queste città più vicine, Punta Arenas o El Calafate. Il modo più comodo per raggiungere l’isola è farlo in aereo.

Quanto costa viaggiare a Ushuaia, in Argentina

Sebbene la provincia della Terra del Fuoco sia una zona esentasse (un incentivo per i residenti e l’industria a trasferirsi qui), Ushuaia non è economica. Il suo clima rigido rende difficile il lavoro agricolo e la sua posizione rende difficile l’ingresso di prodotti freschi e altri beni. È un posto costoso in cui vivere, il che a sua volta lo rende un posto costoso da visitare.

Alloggio a Ushuaia

A Ushuaia è disponibile una vasta gamma di opzioni di alloggio, con ostelli della gioventù, hotel con spa, accoglienti B&B e opzioni Airbnb per tutte le tasche.

Quando prenoti il tuo hotel, controlla la posizione su una mappa. Ushuaia si trova sul fianco della montagna e le strade sono molto ripide.

 

Cinque isolati dal porto potrebbero non sembrare molto su una mappa, ma in realtà comporterà una faticosa passeggiata su per la collina.

Cosa fare a Ushuaia

Mentre Ushuaia non ha attrazioni strabilianti a livello del ghiacciaio Perito Moreno a El Calafate o delle cascate dell’Iguazú nel nord, ci sono una serie di luoghi interessanti e attraenti da visitare.

Naviga nel Canale di Beagle, visita il Ghiacciaio Marziale nella Terra del Fuoco, il centro sciistico nella catena montuosa delle Ande, Cerro Castor, il Museo della Prigione di Ushuaia, entra nel Parco Nazionale della Terra del Fuoco o visita il Museo Marittimo di Ushuaia.

Parco Nazionale Terra del Fuoco

Questo parco ai piedi delle Ande è il punto in cui termina la Route 3 e dove passa il vecchio treno dei prigionieri, ora chiamato il treno della fine del mondo. Hai la possibilità di visitarlo in un tour classico, in un tour avventuroso o andare da solo e percorrere i sentieri attraverso il paesaggio spettacolare.

Naviga nel Canale di Beagle

L’immagine più emblematica di Ushuaia è il faro di Les Eclaireurs nel Canale di Beagle. Una crociera è d’obbligo. Puoi fare una breve crociera attraverso il Canale di Beagle fino al faro alla fine del mondo, una più lunga fino a Isla Martillo per passeggiare con i pinguini o andare a Estancia Harberton. Qualunque opzione tu scelga, non perdere una gita in barca per navigare nel Canale di Beagle

Familia de Lobos Marinos en el Canal del Beagle

Colonia di foche nel Canale di Beagle

Trekking

Ushuaia offre una serie di impressionanti escursioni. Una delle più belle, e abbastanza facili, è la Laguna Esmeralda. Ci sono anche escursioni sui ghiacciai delle montagne circostanti, come il Glaciar Martial e il Vinciguerra. Durante l’inverno si può anche fare una passeggiata notturna sulla neve.

Visita al Lago di Fagnano

Oltre alle montagne e ai ghiacciai, l’altra caratteristica dominante del paesaggio che circonda Ushuaia sono i laghi. Vale la pena dirigersi a nord per una giornata per visitare il Lago Escondido e il Lago Fagnano. Questa zona è anche un buon posto per vedere l’affascinante e distruttiva popolazione di castori. Il modo migliore per visitare i laghi è con un tour in 4×4, che ti porterà fuori dai sentieri battuti per spettacolari viste panoramiche.

Excursion 4x4 en el lago Fagnano

Escursione in 4×4 sul Lago di Fagnano

Cosa fare a Ushuaia in inverno

Con il suo clima oceanico mite (il clima è simile a quello di Reykjavik, in Islanda), le temperature a Ushuaia non superano mai i 17°C in estate e la pioggia e le nuvole sono comuni. Questo rende i Parchi Nazionali favolosamente lussureggianti e gli scatti della baia spettacolari. Permette anche più di qualche giorno di pioggia.

Visitare Ushuaia d'inverno

Ushuaia in inverno

Attività invernali:

Se viaggi a Ushuaia in inverno, non perdere le attività sulla neve. Ushuaia è diventata una delle destinazioni sciistiche più importanti del paese, con Cerro Castor che offre ottime strutture per lo sci. Altre attività invernali popolari includono slitte trainate da husky, cene al fuoco, escursioni in motoslitta e trekking sulla neve.

La durata media del soggiorno a Ushuaia è di 2 notti e 3 giorni. In questo periodo, puoi scoprire il Parco Nazionale della Terra del Fuoco, fare una crociera attraverso il Canale di Beagle ed esplorare la città.

Non importa quanto tempo hai a Ushuaia, sei sicuro di fare un viaggio fantastico. È molto più del portale per l’Antartide. Puoi rivivere le esperienze di Fitz Roy, Darwin, Chatwin e altri avventurieri su questa affascinante isola all’estremità del Sud America.

Cosa e dove mangiare a Ushuaia

Mangiare a Ushuaia è più costoso che in altre parti dell’Argentina, anche a Buenos Aires.

Quando sei a Ushuaia, assicurati di provare le specialità locali della Patagonia: agnello e trota. Ushuaia è anche conosciuta per la sua granceola e altri molluschi. Ci sono diversi ristoranti sulla strada principale della città, San Martín, così come sulla strada costiera, Maipú.

Ristoranti gourmet a Ushuaia

Ci sono molti ristoranti in città dove si può divorare la deliziosa cucina fuegiana e assaporare piatti a base di merluzzo, trota, salmone, orata o nasello, granchio reale o agnello della Patagonia.

granchio ushuaia

Come piatto unico si può mangiare una empanada -una piccola torta con un ripieno di carne o di verdure- e poi finire il dolce con il dulce de leche -latte condensato caramellato- o qualsiasi cosa che contenga la bacca di calafate.

Tempo a Ushuaia

Sebbene Ushuaia sia conosciuta come la città più meridionale del mondo, in realtà non è più a sud di Belfast, l’Irlanda è a nord.

Ma ha un clima oceanico subpolare paragonabile a città come Reykjavik in Islanda e Unalaska in Alaska. In media, la città sperimenta 200 giorni di pioggia leggera o neve all’anno, con molti giorni nuvolosi e nebbiosi, e nonostante riceva solo 530 mm di pioggia media annua, Ushuaia ha un clima molto umido.

Estate a Ushuaia

I mesi da novembre a marzo sono freschi con pioggia e vento. Ci sono anche giorni di neve. Le temperature medie oscillano tra massime di 16°C e minime di 12°C, mentre il record di temperatura ha raggiunto i 29°C.

Inverno a Ushuaia

I mesi tra giugno e agosto possono essere molto freddi con nevicate comuni e un vento molto forte proveniente dall’Antartide. Per questo periodo dell’anno è necessario indossare indumenti antivento e impermeabili e diversi strati di abbigliamento. La temperatura media oscilla tra massime di -1°C e minime di -3°C, mentre una minima storica ha raggiunto i -6°C.

gennaiofebbraiomarzoaprileMaggiogiugnoluglioagostosettembreottobrenovembredicembre
Temperatura media (°C)7.16.95.32.4-0.6-3-3.1-2.5-0.61.64.26.1
temperatura min. (°C)3.73.52.2-0.2-2.8-5-5.1-4.8-3.2-1.50.72.6
temperatura massima (°C)10.710.68.85.31.7-0.9-1-0.12.14.87.79.7
Precipitazioni (mm)10984887767616061586588108
Umidità(%)75%77%81%87%91%91%91%89%87%81%76%74%
Giorni di pioggia (giorni)171414131111111111121517
Ore del sole (ore)7.26.45.14.22.92.32.53.85.26.87.57.4

C’è una differenza di 51 mm di precipitazioni tra il mese più secco e quello più piovoso. La variazione della temperatura annuale è di circa 10,2 °C.

Il mese con l’umidità relativa più alta è giugno (91,49%). Il mese con l’umidità relativa più bassa è dicembre (74,29%).

Il mese con il maggior numero di giorni di pioggia è gennaio (23,07 giorni). Il mese con il numero più basso è giugno (14,10 giorni).

Consigli sul turismo a Ushuaia

L’alta stagione inizia ufficialmente ad agosto e termina ad aprile, solitamente in coincidenza con la Pasqua. Durante questo periodo, turisti provenienti da tutto il mondo si recano a Ushuaia per godersi i suoi spettacolari dintorni.

Ushuaia è una piccola città ed è facile girare a piedi. La città dispone anche di mezzi pubblici e taxi, oltre al noleggio di auto e biciclette, utili quando si desidera esplorare i dintorni e le numerose attrazioni naturali di Ushuaia.

Shopping nella zona duty-free di Ushuaia

Dato che Ushuaia è una zona duty free, ci sono alcuni negozi duty free in città: questi sono buoni posti per comprare cose come liquori e cioccolato.

Per le normali esigenze di shopping, Calle San Martin ha molte opzioni. Ci sono numerosi negozi di abbigliamento avventura che vendono marchi famosi come Patagonia, North Face e Columbia. Dall’abbigliamento da trekking all’attrezzatura da sci, se sei a corto di vestiti caldi è facile trovare l’abbigliamento giusto qui. Ci sono anche due supermercati in città per acquistare cibo e altri articoli di base.

Se stai attraversando Ushuaia sulla strada per l’Antartide, potresti dover acquistare o noleggiare attrezzature speciali

Un po’ di storia a Ushuaia

Ushuaia è la capitale della provincia della Terra del Fuoco, la parte più meridionale della Patagonia, in Argentina, ed è generalmente considerata la città più meridionale del mondo (titolo contestato dal minuscolo Puerto Williams). 

Si trova al confine con il Cile, all’interno di un’ampia baia sulla costa meridionale dell’Isla Grande de Tierra del Fuego e si estende dalle rive del Canale di Beagle a sud e alla Cordillera Martial a nord.

Viene spesso chiamata “La fine del mondo”, che può facilmente evocare un’immagine di desolate lande desolate, tuttavia nulla potrebbe essere più lontano dalla verità! Ushuaia è circondata da una straordinaria bellezza naturale ed è piena di colori e vita.

La città di Ushuaia ha preso il nome da due parole aborigene Yagan: USHU che significa “in fondo” e WUAIA che significa “baia, baia o porto”. Le terre che circondano la città di Ushuaia furono scoperte e nominate dall’esploratore portoghese Ferdinando Magellano nel 1520, che decise di chiamare la provincia Terra del Fuoco. Il nome di Tierra del Fuego è dovuto ai numerosi fuochi accesi dai nativi Yaganes (noti anche come Yamanes) che si vedevano da lontano dalle barche, ardenti all’orizzonte.

Le donne Yaman a Ushuaia

Donne Yaman a Ushuaia

Il Canale di Beagle prende il nome dalla nave britannica HMS Beagle durante il suo primo rilevamento idrografico della costa meridionale del Sud America, durato dal 1826 al 1830. 


HMS Beagle al largo di Ushuaia

HMS Beagle al largo di Ushuaia

Nel secondo viaggio del Beagle, il capitano Fitzroy portò Charles Darwin come suo compagno, permettendo a Darwin di iniziare le sue osservazioni storico-naturalistiche sull’evoluzione. È documentato che quando raggiunsero il Canale di Beagle.

La piccola città di Ushuaia ha attualmente una popolazione di 58.000 abitanti, ma il numero è aumentato rapidamente negli ultimi anni a causa della crescita dell’industria del turismo in Argentina dal crollo economico del 2001. 

Il governo ha incoraggiato questa crescita dichiarando la provincia della Terra del Fuoco una zona praticamente esentasse, come incentivo per gli argentini a stabilirvisi (molti degli abitanti dell’odierna Ushuaia provengono dal Chaco, nel nord dell’Argentina). 

Di conseguenza, Ushuaia ha sviluppato un’infrastruttura di successo sia per i residenti che per i turisti, tra cui un ospedale completamente funzionante, l’aeroporto internazionale di Ushuaia, istituzioni educative e un sistema di trasporto pubblico ben organizzato. 

Tuttavia, il costo della vita è relativamente alto, poiché tutte le merci devono essere trasportate su lunghe distanze, di solito su navi portacontainer.

Per molto tempo solo le tribù indigene Selk’nam e Yahgan (Yámana) hanno vissuto in questa remota parte del mondo.  I missionari britannici arrivarono all’inizio degli anni ’30 dell’Ottocento e stabilirono i primi insediamenti europei.

Per molto tempo Ushuaia è stata poco più di un remoto avamposto. Successivamente è stato utilizzato dal governo argentino come prigione di massima sicurezza.

I criminali sono stati inviati lì. La città crebbe intorno a lui per ospitare le famiglie di coloro che lavoravano nel carcere. 

Chiuso a metà del XX secolo, il carcere oggi ospita il Museo dell’Ex-Presidio di Ushuaia. Le storie dei prigionieri sono raccontate sui muri delle loro celle. Ben documentato e molto interessante, il museo è, per me, una tappa obbligata in città.

Museo dell'Ex-Presidio di Ushuaia

Museo dell’ex carcere di Ushuaia

Quello che un tempo era un paesino assonnato è cresciuto molto negli ultimi anni, soprattutto grazie allo sviluppo turistico della zona. Detto questo, Ushuaia è modesta e senza pretese, con un’unica strada principale e la star dello spettacolo, il suo lungomare.